All’inizio ero entusiasta del lancio di .store. Si tratta di uno dei migliori domini di primo livello, e sembrava che Radix lo avesse valutato in modo simile a .com. Molti registrar Offrono i domini a circa 15 dollari.

Ma, ahimè, in realtà non è un buon prezzo.

Si scopre che è solo una tariffa promozionale per il primo anno. Dopo di che, il prezzo all’ingrosso è di 40 dollari all’anno. Ahia.

Quindi, se registrate un paio di domini al momento del lancio, è necessario venderli entro un anno o prendere una decisione difficile tra un anno se vale la pena tenerli.

Il problema più grande è che quasi tutto ciò che si può pensare come “buon dominio” ha un prezzo premium. Credo che Radix abbia avuto un paio di domini premium in vendita a prezzi non proprio adeguati, ed ecco un altro esempio.

Ho cercato un dominio con l’equivalente inglese di salamoia: non credo che le vendite di prodotti sottaceto online siano un grande business, ma dovrete pagare 6.500 dollari all’anno a GoDaddy per possedere Pickle.store.

Oppure, si possono pagare una sola volta 4.999 dollari e comprare PickleStore.com a titolo definitivo.

Non ha senso.

Pickle.store non è un buon dominio, ma abbiamo cercato anche altri termini di domini peggiori, ed eccoli, tutti al prezzo di 6.500 dollari all’anno su GoDaddy:

jockstrap.store
poop.store
scraps.store
crap.store

Ora, nel caso in cui esista un modello di business per la vendita di scarti on-line, è possibile ritirare ScrapsStore.com al prezzo di registrazione. E HugeDomains vende crapstore.com per soli 2.595 dollari.