Spamhaus.org ha pubblicato oggi un elenco dei “10 peggiori domini di primo livello”. La lista è “non una lista dei peggiori TLD per quantità, molti altri domini di primo livello hanno più domini spam ma hanno anche domini di valore. Questo elenco mostra la proporzione tra domini visti dai sistemi di Spamhaus contro i domini che i nostri sistemi considerano spam o utilizzati da botnet o da malware. Anche questo non è un elenco di lunga durata, si tratta di una istantanea che contiene il nostro punto di vista attuale su un mese di verifiche”.

“I TLD elencati in questa pagina sono utilizzati per fornire un servizio necessario agli spammer e in tal modo danneggiano la reputazione dei TLD e di tutti coloro che, non essendo spammer, hanno acquistato un dominio in quel TLD”.

Anche se quasi tutti i registri affermano di esser dotati di anti-spam, alcuni sembrano considerare solo il fatturato ricavato dalla vendita del maggio numero possibile di domini nelle decisioni di politica aziendale. L’uso di questi domini (in questo caso l’abuso) non conta per i loro calcoli. Alcuni registri sostengono che non spetta a loro, ma ai venditori. Ma se nemmeno i registrar fanno nulla, rimangono i problemi.

“Un buon numero di domini di primo livello riesce a mantenere lontano dai propri domini gli spammer, lavorando per mantenere una reputazione positiva. Questo dimostra che, se lo desiderano, i registri TLD sono in grado di “pulire” i propri record, mantenendo gli spammer e altri abusi a distanza”.

Secondo Spamhaus, al 5 marzo 2016 i TLD con le peggiori reputazioni per le operazioni di spam sono:

 

1
.download 75,9% di domini cattivi

 

2
.review 74,4% di domini cattivi

 

3
.diet 73,9% di domini cattivi

 

4
.clic 72,5% di domini cattivi

 

5
.work 64,7% di domini cattivi

 

6
.tokyo 50,3% di domini cattivi

 

7
.racing 50,1% di domini cattivi

 

8
.science 50,0% di domini cattivi

 

9
.party 45,5% di domini cattivi

 

10
.faith 44,4% di domini cattivi