TrademarksandBrandsOnline.com ha pubblicato un articolo secondo cui Twitter ha in programma di partecipare al secondo giro di espansione dei nuovi gTLD. Stephen Coates è il consigliere per i trademark del gigante dei social media, e ha detto al sito che non sa esattaemnte esattamente quali estensioni potrebbero richiedere, ma immagina che .Twitter possa essere in cima alla lista.

È interessante notare che Coates ha detto che la giuria stava ancora cercando di comprendere se vi siano o meno dei vantaggi di marketing nell’utilizzare un nuovo gTLD, ma potrebbero esservi degli altri vantaggi tra cui la sicurezza.

Dall’articolo:

“Alcune delle cose più interessanti a cui i nuovi gTLD si prestano sono, innanzitutto, la sicurezza. L’unico modo tramite cui si può mantenere il controllo di tutti i server e dell’esperienza utente è quello di gestire il proprio gTLD. Perché a un certo punto ci sta che un server non si possa controllare. “

“Mi sono espresso liberamente sul promuovere e sostenere un secondo round di lancio di nuovi gTLD”, ha detto Coates, ma ha sostenuto che c’è bisogno di alcuni miglioramenti ai meccanismi di tutela dei diritti e di una revisione della richiesta di accesso al gTLD.

“Sono favorevole ad un processo di accesso che consenta un processo di revisione accelerata per i siti “dot brand”… I marchi sono il punto in cui l’innovazione nello spazio dei gTLD avrà luogo.”

Potete leggere l’articolo completo qui