Il WIPO ha pubblicato la relazione annuale per il 2014 e i dati sulle UDRP relative al 2015 fino a settembre. I casi depositati nel 2014 sono aumentati solo del 2% a partire dal 2013, con 2.634 depositati da proprietari di marchi registrati che denunciano l’abuso del marchio.

I domini di primo livello country-code (ccTLD) – rappresentano il 13% di tutte le UDRP depositate nel 2014, con 71 registri di dominio nazionali ad offrire il servizio del WIPO. Al 30 settembre 2015, il 14% dei casi presentati al WIPO sono relativi a dei nuovi gTLD.

Tra il 1° gennaio e il 30 Settembre 2015, il numero di casi UDRP è in crescita del 3,9% con 2.015 casi UDRP depositati, contro le 1.940 UDRP depositate nello stesso lasso di tempo di 9 mesi nel 2014.

Sicuramente i numeri riportati non includono i casi archiviati grazie alla politica di sospensione rapida (URS) dal momento che quei casi sono affidati ad un concorrente del WIPO, il National Arbitration Forum, che si occupa anche di casi UDRP.