La Domain Name Association (DNA) ha annunciato i risultati di un recente sondaggio globale per accertare gli atteggiamenti degli utenti di Internet verso le nuove estensioni dei domini, come “.CLUB” e “.GLOBAL”, che sono lanciati con il programma “New gTLD Program” dell’ICANN.

Questo studio sulle preferenze riguardo ai nomi di dominio è stato condotto in 10 nazioni, ottenendo oltre 5.000 risposte. Una sintesi dei risultati e della loro analisi può essere scaricata dal sito web della DNA; i risultati completi dell’indagine sono disponibili solo ai membri della Domain Name Association.

Il sondaggio è stato progettato per misurare gli atteggiamenti globali sulla consapevolezza, l’accettazione, le preferenze e la conoscenza relative ai nuovi nomi di dominio. E lo studio ha portato alle seguenti conclusioni:

  • I nomi di dominio continuano ad essere molto rilevanti. Sebbene vi sia una leggera preferenza per la ricerca come strumento per navigare in Internet, quasi tutti (l’85% degli intervistati) digitano un nome di dominio nella barra degli indirizzi. E la grande maggioranza legge i nomi di dominio prima di fare clic su un risultato di ricerca.
  • Gli utenti di Internet in tutto il mondo sono molto aperti a utilizzare i nomi di dominio che includono nuove estensioni. Gli intervistati hanno espresso una preferenza uguale per le nuove estensioni di dominio nomi rispetto ai classici .com o rispetto ai TLD locali (come, ad esempio, .IT per l’Italia), anche se possono non essere conoscenza del programma sui nuovi gTLD. Vi è una particolare volontà nell’accettare le estensioni che indicano il significato previsto o l’uso di un sito web (es .SECURE, .BIKE).
  • Quasi il 60% degli intervistati ha espresso una preferenza per ulteriori opzioni riguardo ai nomI di dominio e riguardo alle estensioni, e i mercati Internet in più rapida crescita mostrano il massimo interesse nell’espansione dei nomi di dominio: ad esempio, il 75% in India e il 69% in Cina.
  • L’indagine ha anche fornito alcuni motivi per cui le nuove estensioni sarebbero benvenute:
    • il 50% degli intervistati ha detto che i nuovi indirizzi web in combinazioni significative saranno più facili da ricordare
    • il 50% ha detto che con le nuove estensioni sarà più facile avere nomi più brevi e che possano facilmente divenir memorabili
  • Gli utenti di Internet in generale rimangono all’oscuro delle opportunità nel nuovo programma gTLD. I numeri variano notevolmente da paese a paese, ma i risultati indicano una scarsa consapevolezza della disponibilità di nuove estensioni e di nuovi tipi di nomi a dominio.

I risultati del nostro sondaggio mostrano che gli utenti di Internet utilizzano i nomi di dominio ancora ampiamente, mostrando una preferenza per avere più nomi di dominio e più opzioni per le estensioni”, ha detto Kurt Pritz, direttore esecutivo della DNA. “Questi risultati sono importanti per l’industria dei nomi di dominio, e indicano un futuro brillante per tutte le estensioni. Quando gli utenti di Internet in generale diverranno consapevoli delle nuove opzioni, ci aspettiamo una maggior diffusione della loro accettazione e anche un maggior desiderio di adottarli“.