Ottenere una stima degli introiti derivanti dai nuovi gTLD per i registrar, a causa dei diversi costi di rinnovi e dei vari EAP, è difficile, ma non impossibile. Ecco cosa ha incassato Donuts nei primi 5 giorni di EAP del nuovo gTLD .WORLD, per cui è stato avviato l’Early Access Program il 7 gennaio, e che al momento ci sono 599 domini con questa estensione.

Ben 273 domini .WORLD sono stati registrati, ad un costo di circa 100 dollari l’uno, più il costo di rinnovo, totalizzando così 27.300 dollari di Sunrise Fee più eventuali diritti di registrazione. Il prezzo comune della quota di registrazione di un dominio .world è di circa 20 dollari, ovvero altri 5,460 dollari.

Fra questi 273 domini, 17 erano di tipo premium, con un extra di circa 1,420 dollari. C’erano tanti nomi di dominio .world in EAP, e molti altri dovranno esser commercializzati. Ecco la ripartizione finora:

1° giorno: 1 dominio (10.000$ prezzo base di ingrosso da caricare con ulteriore incremento del rivenditore)
2° giorno: 2 nomi di dominio (3.000$)
3° giorno: 17 nomi di dominio (1.000$)
4° giorno: 23 nomi di dominio (500$)
5° giorno: 284 nomi di dominio (100$)

Così si aggiungono altri 71.900 $ per tutti i domini in EAP e altri 6.520 dollari dalle tasse di registrazione. Ci sono stati 152 domini premium oltre i 326 registrati in EAP. Questo aggiunge un extra di $ 17.750.

Così il totale dei primi 5 giorni di EAP (compreso il sunrise) è di 130.350$. Ma i ricavi ricorrenti ammontano a 31.150 $. Questo porta a comprendere che il costo medio di rinnovo di questi 599 domini .world ammonta a 52 dollari l’anno.